Repubblica Ceca

Holašovice, un borgo da favola nel cuore della Boemia meridionale

Tra i 14 siti Unesco presenti in Repubblica Ceca ce n’è uno, forse il più sconosciuto tra tutti, che è possibile visitare in nemmeno un’ora, senza però correre il rischio di non goderselo appieno. Trattasi del villaggio di Holašovice (codice postale 373 84) a 20 chilometri da Česke Budějovice, da non confondere con Holasovice (senza l’accento sulla s, codice postale 747 74), poco distante da Opava, che si trova all’estremità opposta della Repubblica Ceca.

Pur essendo molto piccolo, praticamente una ventina di abitazioni che si affacciano, fronteggiandosi, su due strade parallele, Holašovice è stato insignito del marchio Unesco per i bellissimi frontoni colorati – espressione del barocco popolare della Boemia meridionale – che risalgono al XIX secolo quando gli abitanti locali, divenuti liberi dal giogo del vassallaggio, cominciarono a decorare le facciate in modo sfarzoso. Nonostante di anni ne siano passati ben 200, le facciate sono rimaste pressochè intatte dal momento della costruzione: la particolarità di Holašovice è proprio che il tempo sembra essersi fermato, conferendogli un’atmosfera fiabesca messa ulteriormente in risalto dal rilassante contesto rurale in cui il villaggio è immerso.

Sarebbe comunque sbagliato considerare Holašovice un museo etnografico all’aperto: ad eccezione del piano terra di una di esse (adibito a piccolo museo agricolo) le case non sono infatti visitabili perchè abitate da residenti locali. Il villaggio è inoltre animato da alcuni eventi culturali, come il carnevale a febbraio, l’albero della cuccagna ad aprile o la sagra paesana con annesso mercato artigianale nel mese di giugno. Al di fuori di queste occasioni festive o durante la bassa stagione turistica, Holašovice potrebbe sembrare ad alcuni privo di vita, mentre altri (come me d’altronde) ne apprezzano invece la serenità e pace che trasmette.

Da un punto di vista logistico, essendo Holašovice a 150 km da Praga, conviene inserirla all’interno di un tour più ampio della Boemia meridionale che includa le altre meraviglie della regione come Ceský Krumlov (altro patrimonio Unesco e la città ceca più popolare tra i turisti dopo Praga), il castello di Hluboka nad Vltavou, Česke Budejovice, il parco nazionale della Selva Boema (Narodní Park Šumava) oppure la regione di Třeboñ. Tutte queste località si trovano in un raggio di 50 km, quindi è facile organizzare una deviazione verso Holašovice.

Secondo me il miglior momento della giornata per arrivare a Holašovice è poco prima di pranzo, per poi fare una breve passeggiata intorno alla piazza principale ammirando le facciate ed in seguito pranzare in uno dei due ristoranti del villaggio. A completamento della visita alla parte storica di Holašovice si potrà camminare sino alla Stonehenge locale, un cerchio di pietre eretto nel 2008 e che secondo i fondatori avrebbe poteri curativi sia sulla psiche che sul corpo umano.

Sono sicuro che l’incantevole Holašovice farà breccia nel vostro cuore: non capita tutti i giorni di trovare un villaggio tanto minuscuolo quanto carico di fascino!

Leave a Comment