Repubblica Ceca

Zoo-safari di Dvur Kralove: un tocco d’Africa alle pendici dei Monti dei Giganti

Un sogno diventato realtà…così si potrebbe definire la storia dello Zoo Safari di Dvur Kralove nad Labem che – grazie alla passione per l’Africa del suo più illustre direttore, il giramondo e naturalista ceco Josef Vagner – si trasformò nel giro di un trentennio dalla sua creazione (avvenuta nel 1946) da piccolo zoo di provincia ad uno dei principali centri di riproduzione al mondo di ungulati africani.

Ripercorriamo le altre date fondamentali di questo sviluppo fenomenale:

  • nel 1965 Vagner prese in mano la direzione  dello zoo
  • tra il 1968 ed il 1975 Vagner condusse varie spedizioni in Asia ed Africa da cui riuscì a portare a Dvur Kralove circa tremila animali che fornirono il «materiale » per quella che poi sarebbe diventata la missione della struttura: prendersi cura di specie in pericolo di estinzione in condizioni quanto più simili a quelle del loro habitat naturale, favorirne la riproduzione ed il successivo reinserimento in natura.
  • nel 1989 fu organizzato il primo safari all’interno del parco
  • nel 2016 lo zoo è stato dichiarato patrimonio culturale nazionale

Con il passare del tempo lo zoo si è specializzato nei rinoceronti ed al suo interno ne sono nati circa cinquanta, appartenenti a quattro specie differenti, tra cui quella del rinoceronte settentrionale bianco, andata quasi estinta. Gli ultimi esemplari in cattività (due femmine) di questa specie si trovano nella riserva privata Ol Pejeta in Kenya, in cui furono trasferiti nel 2009 da Dvur Kralove con altri due maschi (poi morti) nel tentativo di farli riprodurre in natura. Questo tentativo di reinserzione non è stato l’unico: sempre nel 2009 tre rinoceronti neri furono infatti inviati nel parco naturale Mkomazi in Tanzania, mentre nel giugno 2019 altri tre esemplari della stessa specie sono stati trasportati nella riserva Akagera in Ruanda per contribuire alla crescita della popolazione di rinoceronti nel paese africano. I rinoceronti non sono però gli unici animali che hanno trovato a Dvur Kralove le condizioni ideali per riprodursi: si calcola infatti che nello zoo siano nate circa 300 giraffe, 800 zebre e 4500 antilopi.

Non solo gli animali si trovano a meraviglia a Dvur Kralove, ma anche i visitatori: lo zoo è infatti meno frequentato ed esteso di quello di Praga, per cui una giornata intera basta per visitarlo (prezzi ed orari di apertura qui, mappa da scaricare qui).  L’unico inconveniente è arrivarci se non si dispone di un mezzo proprio: non ci sono infatti autobus diretti da Praga ed in treno bisogna cambiare a Hradec Kralove, Pardubice o Jaromer per poi raggiungere la stazione di Dvur Kralove, da cui poi si può camminare sino allo zoo (circa 3,5 km) o prendere un autobus locale sino alla fermata “Dvůr Králové n.L.,,ZOO”.

Per ulteriori informazioni sulle combinazioni di mezzi necessarie per giungere allo zoo, utilizza questo sito. Per chi volesse evitare di fare l’andata e ritorno in giornata, è possibile trascorrere la notte all’interno dello zoo (clicca qui per strutture e disponibilità) e così facendo sentirsi come in una vera e propria riserva naturale africana.

Il sogno di Josef Vagner si è dunque avverato: grazie ai suoi sforzi è oggi possibile vivere le emozioni del safari (prezzi ed informazioni pratiche qui) e delle sconfinate praterie della savana africana nella fredda Dvur Kralove, ai piedi dei Monti dei Giganti (Krkonoše), le più alte montagne della Repubblica Ceca.

Leave a Comment