Indonesia

Come spostarsi da Bali sulle isole limitrofe (Gili, Lombok, Flores, Java) e perchè visitarle

Composta da circa 14000 isole, molte delle quali disabitate, l’Indonesia è il più grande stato-arcipelago del mondo. Bali è senza dubbio la più importante meta turistica del paese, ma a poca distanza ci sono altre isole che vale la pena visitare.

Il triangolo Bali-Gili-Lombok è la combinazione più comune grazie agli eccellenti collegamenti marittimi tra queste isole e alla loro prossimità geografica. Nusa Penida o Nusa Lembongan rappresentano un’alternativa meno affollata e turistica rispetto alle Gili, ma più complicata a livello logistico se si vuole includerle nel percorso tra Bali e Lombok. Altri turisti scelgono invece di abbinare Bali con l’isola di Komodo, famosa per la presenza allo stato selvaggio degli omonimi draghi, le piu’ grandi lucertoli viventi. Questi itinerari sono fattibili in due settimane. Se invece resti più a lungo, puoi combinare Bali con l’isola di Giava, il cuore politico, economico e culturale dell’Indonesia, in cui si trova la capitale Giacarta.

Ecco alcune informazioni su come raggiungere queste isole in provenienza da Bali: se ti sposti in motoscafo tieni presente che gli orari di partenza forniti sono indicativi, che spesso ci sarà almeno un’ora di ritardo e che i terminal di partenza/arrivo sono sempre sovraffollati.

GILI (Trawangan, Meno, Air)
Trawangan e Air sono raggiungibili in motoscafo da Padangbai e fungono anche da scalo per coloro che proseguono per Meno, che non ha invece collegamenti diretti essendo l'isoletta meno turistica delle tre
Il tempo di percorrenza da Padangabi a Air (via Trawangan e a volte anche Senggigi, Lombok) è di circa due ore/due ore e mezzo per un prezzo che va da INR 250 000 a INR 600 000 per persona per la sola andata a seconda della compagnia marittima, del periodo, dei posti rimanenti e dell'onestà del venditore
I motoscafi per le isole Gili partono sono al mattino tra le 8 e le 10, quindi dovrai imperativamente trascorrere la notte a Padangbai
PERCHÈ ANDARCI: barriere coralline in cui è possibile nuotare con le tartarughe marine a poca distanza dalla costa; atmosfere ben distinte (Trawangan è infatti rinomata per la movida, Meno per il suo charme rurale mentre Air è una via di mezzo) su sfondo tropicale comune

LOMBOK
Alcuni dei motoscafi che partono da Padangbai e sono diretti alle Gili si fermano a Senggigi, sulla costa occidentale di Lombok: informati al momento dell'acquisto dei biglietti
Alcune compagnie marittime offrono collegamenti diretti Padangbai-Bangsal e Benoa-Lembar
Un traghetto collega Padangbai con Lembar. Il tempo di percorrenza è di cinque/sei ore ed il servizio è piuttosto irregolare anche se economico (INR 44 000 per persona per la sola andata). Non consiglio questa opzione, perchè oltre all’elevato tempo di percorrenza, i traghetti sono spesso datati e quindi meno sicuri dei motoscafi
L’aeroporto di Lombok Praya è collegato con Bali da voli giornalieri
PERCHÈ ANDARCI: la principale ragione per cui molti turisti vi si recano è scalare il Gunung Rinjani (3276 metri), il secondo vulcano più alto dell’Indonesia. Meno turistica di Bali, Lombok dispone comunque di spiagge altrettanto belle (situate nella zona di Kuta), una campagna altrettanto ben curata (la valle Sembalun) ed una natura rigogliosa (Senaru).

KOMODO
Raggiungibile solo via mare:
via Labuanbajo, la capitale dell’isola di Flores, che è collegata con Bali da voli giornalieri
via Gili e/o Lombok con imbarcazioni da 40 posti. Un’escursione del genere, che include anche snorkelling e altre attività di tipo naturalistico, ha una durata abituale di 4 giorni/3 notti ed un costo a partire da INR 1.500.000 a persona (l’equivalente di circa 90 euro) con pasti e biglietto di ingresso a Komodo inclusi. I confort sono però spartani: se scegli questa opzione dovrai essere pronto a dormire sul pontile (alcune camere sono disponibili previo pagamento di un supplemento), condividere i servizi igienici e vivere a stretto contatto con gli altri viaggiatori ed i membri dell’equipaggio. Da considerare inoltre che molte di queste imbarcazioni dispongono di standard di sicurezza discutibili.
PERCHÈ ANDARCI: grande varietà di fauna e flora terrestre (oltre ai già citati draghi), un'impressionante biodiversità marina che la rende un luogo eccellente per le immersioni subacquee, la presenza della Pink Beach, una delle sette spiagge rosa al mondo

GIAVA
Raggiungibile in traghetto da Gilimanuk, opzione che non consiglio perchè ciò vorrebbe dire non solo attraversare tutta l’isola di Bali ma anche grandi tratti di Java (che misura circa 1200 km di lunghezza) per raggiungere i principali luoghi di interesse
Raggiungibile in aereo con voli per Giacarta e Surabaya
PERCHÈ ANDARCI: visitare Giacarta (la città più cosmopolita e moderna del paese) e quattro degli otto siti indonesiani appartenenti al patrimonio mondiale dell’Unesco (il parco nazionale di Ujung Kulun, i templi di Borobudur e di Prambanan, il sito archeologico di Sangiran).

Leave a Comment