Lettonia

I luoghi più suggestivi della Lettonia: Rundale, Riga, Jurmala e Turaida

Sono sicuro che molti avrebbero già problemi nel situare la Lettonia sulla carta d’Europa, quindi sceglierla come meta delle proprie vacanze è affare solo dei viaggiatori più accaniti. Ecco una lista di luoghi suscettibili di attirare il vostro interesse nei confronti di un paese ancora fuori dai circuiti turistici più battuti:

1) RUNDALE: situato nella campagna vicino a Bauska, il palazzo barocco di Rundale è soprannominato la Versailles della Lettonia. Costruito tra il 1736 e il 1768 il palazzo è stato utilizzato a vari fini durante la sua esistenza: ospedale, scuola e residenza di veterani. Oggi, dopo il lungo restauro terminato nel 2015, il palazzo presenta un grande parco stanze riccamente decorate con alcuni elementi risalenti al periodo di costruzione.

2) RIGA: una delle principali città della Lega Anseatica, Riga divenne un importante centro commerciale nel XIX secolo. In questo periodo furono gettate le basi di una riforma urbanistica che portò alla costruzione di numerosi edifici di stile Art Nouveau, che tuttora costituiscono circa un terzo degli edifici della capitale. Riga è quindi la città al mondo con la più alta concentrazione di Art Nouveau e per questa ragione è stata dichiarata patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco.

La nostra passeggiata a Riga ha avuto inizio da Piazza della Libertà con il memoriale di 42 metri di altezza che commemora i soldati uccisi durante la guerra di indipendenza (1918-20) ed è poi continuata per le stradine del centro attraverso piazza Livu, piazza della Cattedrale, la Casa delle Teste Nere e le rive del fiume Daugava.

3) JURMALA: popolare stazione balneare al tempo del Comunismo, Jurmala vanta tuttora un discreto afflusso turistico. Il tratto più peculiare della città è la presenza di circa 400 case in legno risalenti al XIX e XX secolo. Alcune di queste case sono state riconvertite in ville appartenenti a magnati russi.

4) CASTELLO di TURAIDA (immagine  di copertina): situato nel Parco Nazionale del Gauja, questo castello recentemente ricostruito è l’elemento più importante del museo riserva che offre inoltre un piccolo museo etnografico e splendidi panorami sulla valle del fiume Gauja. Da non perdere una visita alla tomba della Rosa di Turaida. La leggenda racconta che Maja, soprannominata Rosa per la sua bellezza, fu uccisa da un aristocratico polacco che si era invaghito di lei, geloso del suo amore per Victor, il giardiniere del castello. Quando Victor venne a sapere della morte di Maja, la seppellì, piantò un albero di tiglio sopra la tomba e abbandonò il paese.

 

Leave a Comment

Comments (1)